Come vedo l’HIIT.

High intensity interval training, più brevemente HIIT.

Questo non è il solito articolo in cui elenco i pro e i contro di questa tipologia di allenamento e do i soliti consigli che puoi trovare da qualsiasi parte.

Se ti piacciono i numeri e i risultati scientifici non continuare a leggere, perchè parlerò di emozioni e sensazioni.

Il mondo del fitness e dello sport è un buon connubio tra scienziati e ciarlatani, i primi lavorano con i numeri ma non riescono a dare molto di più.

Gli altri giocano con le emozioni e i bisogni della gente e, attraverso lo storytelling, attirano il nostro sistema limbico come i migliori esperti di marketing.

Perchè HIIT?

Perchè siamo stufi di vivere nella monotonia, siamo stufi di annoiarci, vogliamo riprovare quello che sentivamo quando da piccoli giocavamo.

Gli allenamenti di oggi sono tutti 3×8, 3×12 o a sfinimento; poi c’è il CARDIO, ore e ore ad annoiarsi su un tapis roulant.

Ma dov’è finito il divertimento? E il piacere di scoprire nuove cose e di vedere come ce la caviamo?

Una volta ci si nascondeva dietro l’albero e appena l’amico si girava, iniziavamo a correre per andare a “fare tana”.

Correvamo fortissimo, o almeno così ci sembrava.

Ci si riposava un attimo e poi si ricominciava.

Poi si cambiava gioco, dovevamo scappare dal nostro “nemico” e andare a liberare i nostri compagni di squadra rimasti bloccati.

Corri, fermati, scatta, dribbla e corri di nuovo.

Un HIIT bello e buono, con l’intervento di varie abilità motorie e una buona dose di capacità decisionale.

Come ci sentivamo bene, soddisfatti di ciò che avevamo fatto o, nel caso di un risultato non eccellente, pronti a ricominciare e migliorare.

Sono queste le emozioni che dobbiamo ritrovare in un allenamento, dobbiamo divertirci, metterci alla prova e vincere i nostri limiti.

Vedere quanti jump-squat facciamo in 30 secondi e cercare di farne 1 in più del giro precedente.

Sentire il cuore cha batte forte, talmente forte da sembrare che esca dal petto e scappi via.

Avere fame di ossigeno, perchè è il carburante che può farci andare ancora più forte ma non ne abbiamo abbastanza, non basta mai.

E alla fine, dopo 15 – 20 minuti di costanti sfide con se stessi, di: “NON CE LA FACCIO PIU‘” e “DAI, ANCORA UNA“, siamo soddisfatti, esauriti fisicamente ma soddisfatti.

QUESTO è HIIT e tutto il resto è noia.