Parlo un po’ di me…

L'inizio

Mi chiamo Amedeo Sbardellotto, nato a Vigevano, una cittadina a 40 km da Milano. In giovane età ho praticato sport come mini-basket e nuoto che non hanno catturato il mio interesse.

Lo sport

Qualche anno dopo, affascinato dal mondo delle arti marziali, mi sono iscritto in una palestra di pugilato della mia città ed è stato subito un colpo di fulmine. Avevo solo 13 anni e sono diventato ben presto la ``mascotte`` della palestra. Un maestro con la M maiuscola e dei compagni fantastici, agonisti e amatori, erano sempre pronti a darmi consigli e seguirmi giorno dopo giorno.

Il cambiamento

Da ragazzino gracile, insicuro e timido, ben presto sono diventato più sicuro di me. Questo stupendo sport mi ha cambiato fisicamente e mentalmente aiutandomi a gestire in modo migliore relazioni sociali e dandomi la forza per affrontare un'età critica come quella adolescenziale. Arrivato alla maggiore età ho intrapreso una breve attività agonistica.

Nuove esperienze

Ho cominciato ad essere affascinato da altre arti marziali e decisi di iscrivermi in una palestra di fitness per fare un lavoro di potenziamento complementare a quello del pugilato. Deluso dalla scarsa preparazione degli istruttori decisi di cominciare ad informarmi per conto mio, fu così che pochi mesi dopo iniziai un corso per diventare personal trainer.

Il mio iter

Aumentava sempre di più il mio interesse per altre arti marziali, così ho iniziato a praticarne alcune. Per primo il Judo, che ritengo sia stupendo perchè essenziale (proprio come il pugilato), poi il Kali filippino con il Panantukan, poi un breve periodo in una scuola di Kung fu (Wing Chun) e per finire ho deciso di imparare anche il K-1 style che, grazie ad un'ottimo maestro, in breve tempo è entrato a far parte del mio bagaglio marziale.

La difesa personale

15 anni fa mi sono interessato anche alla difesa personale, in quanto ho cominciato a lavorare come addetto alla sicurezza e guardia del corpo. Tutt'ora pratico il Krav maga con un maestro che ne ha saputo cogliere e trasmettere la vera essenza.

L'occasione

Negli ultimi anni ho deciso di cominciare a mettere a frutto le mie esperienze, mi è stato proposto di tenere un corso di arti marziali e preparazione per gli sport da combattimento e così nacque l'idea di AS TRAINING.

La formazione

Ho deciso di intraprendere un percorso formativo, capire il perchè delle cose date per scontate fino ad allora. I miei interessi si sono concentrati su: functional training - qualità del movimento - neurologia applicata al movimento - biomeccanica.

Perchè AS Training

Il mio intento è quello di dare la possibilità a tutti, di poter imparare a muoversi, difendersi e vivere meglio, senza dover iscriversi in strutture diverse, ma poter avere una buona base con cui iniziare un percorso alla scoperta di una nuova versione di sé comodamente a casa propria.

Il sogno

 

L’obiettivo è dare a chi frequenta un corso, una preparazione a 360°.

Negli sport da combattimento (e non solo), seguire la persona in modo personalizzato, assecondando le sue esigenze e migliorando le sue potenzialità.

Come preparazione atletica, fornire gli strumenti migliori per creare un allenamento davvero efficace basato su evidenze scientifiche, che portino ad ottimi risultati.

A livello generale, insegnare a muoversi e sfruttare al meglio il nostro fantastico corpo.

Come difesa personale, attraverso strategia, psicologia, tecnica e preparazione fisica, rendere più sicura una persona e aumentare le probabilità di uscire incolume da una situazione di pericolo.